Pagina 1 di 2

Allenamenti al simulatore

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 7:02 am
da goryc
Simulatore: Phoenix 3.0

Dopo avere deciso di provare a pilotare un aereo e dopo averlo acquistato (U Can Fly), l'ho assemblato e, con l'aiuto di Josseff per il settaggio radio e con l'aiuto di dedalo per il binding della rx, mi trovo ancora a casa a svolazzare virtualmente. Il mal tempo imperversa ed io provo e riprovo gli atterraggi. Inizialmente rompevo il modello 9 volte su 10; adesso 1 su 10. Mi manca di mettere in pratica quello che sto imparando virtualmente. Avete esercizi particolari da suggerirmi?
Grazie

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 8:49 am
da Roby
Ciao Gory,
quello che ti posso dire è che con il simulatore si impara tanto specialmente a collegare i pollici ed il cervello al modello.
Ovviamente questo non è il tuo caso visto che già voli con gli Eli.
Quello che posso consigliarti e di imparare le basi del volo dell'aereo e poi mettere in pratica con il modello vero.
Una cosa che potresti fare è di disegnare con il modello il segno dell'infinito ovvero l'8 coricato.
Questo ti aiuterà ad imparare le virate a destra ed a sinistra.
Ovviamente cerca di mantenere la quota così da usare gran parte dei compandi base del volo.
Gli atterraggi sono importanti ma con il simulatore non hai la prospettiva delle distanze dalla pista quindi impara a portarlo a terra evitando gli stalli e dovresti avere già fatto il 50% di tutto.
Le acrobazie le imparerai volando!
Buon allenamento.
CI si vede al campo.

CIao

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 9:46 am
da goryc
Roby ha scritto:Ciao Gory,
quello che ti posso dire è che con il simulatore si impara tanto specialmente a collegare i pollici ed il cervello al modello.
Ovviamente questo non è il tuo caso visto che già voli con gli Eli.
Quello che posso consigliarti e di imparare le basi del volo dell'aereo e poi mettere in pratica con il modello vero.
Una cosa che potresti fare è di disegnare con il modello il segno dell'infinito ovvero l'8 coricato.
Questo ti aiuterà ad imparare le virate a destra ed a sinistra.
Ovviamente cerca di mantenere la quota così da usare gran parte dei compandi base del volo.
Gli atterraggi sono importanti ma con il simulatore non hai la prospettiva delle distanze dalla pista quindi impara a portarlo a terra evitando gli stalli e dovresti avere già fatto il 50% di tutto.
Le acrobazie le imparerai volando!
Buon allenamento.
CI si vede al campo.

CIao


Ciao Roberto,
da quello che mi dici, allora sono a buonissimo punto. Le virate mi vengono perfette, morbide e plastiche; riesco a rollare (penso che si dice così anche in aeromodellismo) il modello totalmente, cabrare, ruotarlo ancora e portarlo in asse e in piano. Virare a dx quindi a sx per l'8 mi viene come se lo facessi da sempre; per l'atterraggio hai ragione tu, mi manca la prospettiva e, mi capita, di farlo scendere troppo prima pensando di essere già arrivato in pista, e questo è il momento che lo crasho; altre volte lo atterro fuori pista; altre volte ancora riesco a portarlo dolcemente in terra calcolandone anche il punto di arresto (ho imparato che si fa con un mix di gas e piano di coda); ho imparato anche a correggere (anche se non sempre mi riesce) la traiettoria non solo con gli alettoni ma, soprattutto, col timone. Quando ci vediamo al campo? Non vedo l'ora! Voi che previsioni avete?
Ciao, Gory

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 10:34 am
da Roby
Spero di poter fare una scappata sabato e come ogni anno stappare una bella bottiglia e farci gli auguri!

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 10:42 am
da goryc
Roby ha scritto:Spero di poter fare una scappata sabato e come ogni anno stappare una bella bottiglia e farci gli auguri!


Sarà un piacere! A presto.

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 12:02 pm
da Josseff
hai ragione ad approcciarti all'atterraggio sia con gas che con cabra...
ma prova a togliere gas a caso e tornare in pista solo planando da qualunque posizione

volare elettrico non esenta totalmente da piantate improvvise, ed è bene essere preparati :D

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 12:13 pm
da goryc
Josseff ha scritto:hai ragione ad approcciarti all'atterraggio sia con gas che con cabra...
ma prova a togliere gas a caso e tornare in pista solo planando da qualunque posizione

volare elettrico non esenta totalmente da piantate improvvise, ed è bene essere preparati :D


Questo l'ho fatto anche, tolgo gas quando sono alto ed atterro gestendo l'elevatore ed il timone; ti dirò, mi viene meglio perchè alle volte sbaglio a dosare i due comandi (gas/elevatore) e o picchio a terra o comincio a saltellare in pista come fossi un canguro con successivo impatto. Mentre se mi concentro solo sull'elevatore tutto fila liscio.

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 12:20 pm
da giu
Il modo piu' semplice per atterrare e' guardare l' ombra del modello sul simulatore oppure quando sembra di essere sopra la pista si fa qualche cm piu' avanti cosi' si e' sicuri
8O 8O 8O 8O

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 12:23 pm
da goryc
giu ha scritto:Il modo piu' semplice per atterrare e' guardare l' ombra del modello sul simulatore oppure quando sembra di essere sopra la pista si fa qualche cm piu' avanti cosi' si e' sicuri
8O 8O 8O 8O


Non ho mai fatto caso se il mio simulatore riproduce l'ombra del modello! Ottimo. Devo provare.

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 12:46 pm
da Josseff
però nella realtà l'ombra non la vedi fino quando non sei a terra

Re: Allenamenti al simulatore

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 1:20 pm
da ramirez76
goryc ha scritto:... Avete esercizi particolari da suggerirmi?
Grazie


se posso suggerire una cosetta..

una cosa che notai subito passando dagli ely agli aerei... è (oltre l'atterraggio chiaramente), l' impostazione/approccio alle virate..

sembra nulla, ma la differenza è sostanziale..

negli ely, le virate li fai accompagnando gli "alettoni" al comando di coda in modo "significato"..

negli aerei, se agisci allo stesso modo, il modello tende alla "scivolata d'ala" rendendo il modello non proprio.. "controllabile" diciamo cosi..

altro "inconveniente" che notai subito, è che virando il modello (giustamente leggermente picchiato come tutti i trainer) tendeva a puntare il muso verso il suolo.. allora capii che nelle virate bisognava sostenere di cabra e di gas (al bisogno)..


ciao

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 1:22 pm
da giu
goryc ha scritto:
giu ha scritto:Il modo piu' semplice per atterrare e' guardare l' ombra del modello sul simulatore oppure quando sembra di essere sopra la pista si fa qualche cm piu' avanti cosi' si e' sicuri
8O 8O 8O 8O


Non ho mai fatto caso se il mio simulatore riproduce l'ombra del modello! Ottimo. Devo provare.



la fa l' ombra???
io ho il phoenix v3 e me la riproduce :lol: :lol:
io cmq sn giuseppe e sono entrado da poco ( circa 2 mesi ) in questo fantastico mondo :wink: :wink:

Re: Allenamenti al simulatore

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 1:30 pm
da goryc
ramirez76 ha scritto:
goryc ha scritto:... Avete esercizi particolari da suggerirmi?
Grazie


se posso suggerire una cosetta..

una cosa che notai subito passando dagli ely agli aerei... è (oltre l'atterraggio chiaramente), l' impostazione/approccio alle virate..

sembra nulla, ma la differenza è sostanziale..

negli ely, le virate li fai accompagnando gli "alettoni" al comando di coda in modo "significato"..

negli aerei, se agisci allo stesso modo, il modello tende alla "scivolata d'ala" rendendo il modello non proprio.. "controllabile" diciamo cosi..

altro "inconveniente" che notai subito, è che virando il modello (giustamente leggermente picchiato come tutti i trainer) tendeva a puntare il muso verso il suolo.. allora capii che nelle virate bisognava sostenere di cabra e di gas (al bisogno)..


ciao

Ciao Nino,
al simulatore mi sto divertendo un mondo! Per quanto riguarda le virate anche negli ely devi cabrare un po' e devi dare un po' di gas altrimenti non lo recuperi più. Io, personalmente, sto provando che per fare virate strette sommo i due movimenti timone ed alettoni, se devo fare virate larghe utilizzo o l'uno o l'altro. E' corretto?
Ora sto provando a tagliare il gas, totalmente, dopo il decollo sostenendo il modello per un po' e ad atterrare senza gas. Sembra che tutto vada liscio.

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 1:31 pm
da goryc
giu ha scritto:
goryc ha scritto:
giu ha scritto:Il modo piu' semplice per atterrare e' guardare l' ombra del modello sul simulatore oppure quando sembra di essere sopra la pista si fa qualche cm piu' avanti cosi' si e' sicuri
8O 8O 8O 8O


Non ho mai fatto caso se il mio simulatore riproduce l'ombra del modello! Ottimo. Devo provare.



la fa l' ombra???
io ho il phoenix v3 e me la riproduce :lol: :lol:
io cmq sn giuseppe e sono entrado da poco ( circa 2 mesi ) in questo fantastico mondo :wink: :wink:


Sì, sì, la fa' l'ombra, sono io che non ci avevo mai fatto caso!

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 1:35 pm
da giu
goryc ha scritto:
giu ha scritto:
goryc ha scritto:
giu ha scritto:Il modo piu' semplice per atterrare e' guardare l' ombra del modello sul simulatore oppure quando sembra di essere sopra la pista si fa qualche cm piu' avanti cosi' si e' sicuri
8O 8O 8O 8O


Non ho mai fatto caso se il mio simulatore riproduce l'ombra del modello! Ottimo. Devo provare.



la fa l' ombra???
io ho il phoenix v3 e me la riproduce :lol: :lol:
io cmq sn giuseppe e sono entrado da poco ( circa 2 mesi ) in questo fantastico mondo :wink: :wink:


Sì, sì, la fa' l'ombra, sono io che non ci avevo mai fatto caso!



ora t viene piu' comodo atterrare???? :D :D

Re: Allenamenti al simulatore

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 1:43 pm
da ramirez76
goryc ha scritto:
ramirez76 ha scritto:
goryc ha scritto:... Avete esercizi particolari da suggerirmi?
Grazie


se posso suggerire una cosetta..

una cosa che notai subito passando dagli ely agli aerei... è (oltre l'atterraggio chiaramente), l' impostazione/approccio alle virate..

sembra nulla, ma la differenza è sostanziale..

negli ely, le virate li fai accompagnando gli "alettoni" al comando di coda in modo "significato"..

negli aerei, se agisci allo stesso modo, il modello tende alla "scivolata d'ala" rendendo il modello non proprio.. "controllabile" diciamo cosi..

altro "inconveniente" che notai subito, è che virando il modello (giustamente leggermente picchiato come tutti i trainer) tendeva a puntare il muso verso il suolo.. allora capii che nelle virate bisognava sostenere di cabra e di gas (al bisogno)..


ciao

Ciao Nino,
al simulatore mi sto divertendo un mondo! Per quanto riguarda le virate anche negli ely devi cabrare un po' e devi dare un po' di gas altrimenti non lo recuperi più...


diciamo che che a grandi linee si.. (parlo del volato) ma sugli ely diciamo che aiuta in modo diverso il gas/passo nelle virate..

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 1:59 pm
da Josseff
dovresti evitare di prendere l'abitudine di virare con la deriva concorde agli alettoni, prendi un brutto vizio

in acroabzia la deriva si usa per "derapare" o correggere la traiettoria rettilinea, non deve contribuire al rollio (sebbene sul trainer di fatto il modello effettua rollio durante con la deriva)

in virata si utilizza la deriva generalmente contraria agli alettoni se l'aereo scivola troppo d'ala,

cmq in generale a questo stadio dell'apprendimento sul modello vero virando con deriva ed alettoni cntemporaneamente in determinate condizioni di volo rischi il sovracomando e in rapida successione l'avvitamento, niente di irreparabile in quota, ma se basso e a bassa velocità difficile da recuperare per un neofita (e anche per un esperto)

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 2:28 pm
da goryc
Ecco cosa ho bisogno! Tanti consigli, grazie a tutti. Quando proviamo il Live?

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 2:59 pm
da Josseff
penso che sabato ci saremo anche se è la vigilia

MessaggioInviato: mar dic 20, 2011 3:06 pm
da goryc
Josseff ha scritto:penso che sabato ci saremo anche se è la vigilia


A che ora pensate di esserci?