element 170

Discussioni sul volo con motore a scoppio, modelli e motorizzazioni

Messaggioda flyfabio62 » mar gen 18, 2011 9:14 pm

ramirez76 ha scritto:va spettu u passu:):):):):):):) scherzo eh!!!!

Immagine


Diceva una pubblicità di qualche anno fa:
la potenza è nulla senza controllo! :x :x
Fatevi avanti. Più siamo e più diventiamo bravi.
Saluti volanti.
Fabio
Avatar utente
flyfabio62
Tenente
Tenente
 
Messaggi: 129
Iscritto il: sab feb 07, 2009 11:00 pm
Località: PALERMO

Messaggioda badangel » mer gen 19, 2011 11:01 am

Hi Hi HI !!! hai ragione caro fabio e mi scuso con giuseppe per essermi dimenticato del suo primato assoluta in fatto di scelta motorizzazione!! ma il mioerasolo un modo di svegliare un orsacchiotto in letargo!! HI HI HI
:D
Avatar utente
badangel
Tenente Colonnello
Tenente Colonnello
 
Messaggi: 462
Iscritto il: lun apr 07, 2008 10:00 pm
Località: Emirati Arabi Uniti

Messaggioda Josseff » mer gen 19, 2011 11:56 am

il benzina è una motorizzazione interessantissima, e va messa a punto nel modo corretto, cosa che io l'anno scorso non ho fatto, la potenza c'era di sicuro, ma era mal sfruttata a causa dell'elica sbagliata, e di uno scarico non troppo performante, cmq faceva la sua figura secondo me su un modello che passa i 5kg
Avatar utente
Josseff
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 673
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm

Messaggioda ramirez76 » mer gen 19, 2011 12:32 pm

secondo me ci "appizza" poco il benzina con la sua erogazione "scorbutica e poco regolare" etc etc con il volo pulito ed elegante F3A.. ma è solo il mio parere...

come è solo il mio parere pensare che se oltre un certo livello si va di fusoliere in fibra, accorgimenti aerodinamici vari .. potenti "elettrificazioni" in-runner.. un motivo ci sarà (evito di elencare quelli a cui posso arrivare anche io)

poi se vogliamo fare nazionalismo.. conservazione.. patriottismo.. o parlare di soluzioni di "ripiego" è un altra storia>:):):) .. se dobbiamo essere obiettivi.. l'evoluzione va da un altra parte:)

perdonate la mia proverbiale "franchezza":):)
TJrc su Facebook

Immagine
Avatar utente
ramirez76
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 2270
Iscritto il: dom apr 06, 2008 10:00 pm

Messaggioda Josseff » mer gen 19, 2011 1:33 pm

in quanto ad erogazione un benzina non è affatto deprecabile, il problema del suo utilizzo in f3a è che in genere è ingombrante e ovviamente meno potente di uno ys 170

più rumoroso non direi perchè dipende dallo scarico, i 4t senza silenziatori opportuni ne fanno pure chiasso

per le fuso in fibra, non è detto che sia necessariamente un evoluzione sai, (naruke se non sbaglio vola con fusoliere in balsa)

cmq il futuro è solo elettrico prestazionalmente parlando
il benzina per me resta una validissima alternativa, in particolare il dle30 che pesa pochissimo, e si è dimostrato entrare anche dentro i modelli f3a senza sventrarne le nache
Avatar utente
Josseff
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 673
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm

Messaggioda ramirez76 » mer gen 19, 2011 1:53 pm

i vari modelli da competiz (oxai.. wind pro.. etc..etc) sono in fibra..
i pollici e l'esperienza di Naruke fà poco testo secondo me:):) (anche valentino rossi ha vinto il mondiale con Yamaha che non vinceva nulla da 10 anni!!)

infatti.. eccolo con un 50ino da "2 soldi"..
<object width="640" height="385"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/CVduUhNya1g?fs=1&hl=it_IT&color1=0x006699&color2=0x54abd6"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/CVduUhNya1g?fs=1&hl=it_IT&color1=0x006699&color2=0x54abd6" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="640" height="385"></embed></object>

senza contare che un elettrico (che come sai non mi fà impazz) non ha cali di potenza.. o erogazioni diverse durante il volo (come i benza per via dell'aumento della temp.. del serbatoio che si svuota.. etc etc) vibrazioni assenti.. aerodinamica non compromessa per via delle varie parti del motore fuori dalla naca.. e cosi via..
dai bisogna essere obiettivi.. se risolvono pure il problema del peso delle batt e sistemi piu veloci per ricaricare... penso che gli elettrici (aimè..) non avranno rivali!!!
TJrc su Facebook

Immagine
Avatar utente
ramirez76
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 2270
Iscritto il: dom apr 06, 2008 10:00 pm

Messaggioda Josseff » mer gen 19, 2011 3:37 pm

io rimango dell'idea che le fusoliere in fibra hanno senso per la commercializzazione a prezzi elevati

che l'elettrico sia inarrivabile non c'è dubbio, ma se non si vuole spendere migliaia di euro di batterie (parliamo dei 2x2) e fare 5 voli al pomeiggio (invernale) con pochi euro il benzina è l'unica

cmq vedrai che sull'element del dle 30 non ne sporgerà nulla fuori


naruke ed altri giapponesi hanno i modelli in legno, ed in francia dove l'f3a è molto più seguita ci sono un sacco di ottimi costruttori sia di aerei in legno sia in fibra, la differenza come hai detto anche tu sta solo nei pollici

cmq :D io con il dle30 non credo di avere problemi di vibrazioni compromettenti ne di variazioni tra inizio e fine volo, nemmeno di centraggio

per il resto... se decollo scarburato atterro scarburato (o spento ihih)
Avatar utente
Josseff
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 673
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm

Messaggioda ramirez76 » mer gen 19, 2011 3:42 pm

Josseff ha scritto:... ma se non si vuole spendere migliaia di euro di batterie (parliamo dei 2x2) e fare 5 voli al pomeiggio (invernale) con pochi euro il benzina è l'unica


appunto il problema... come confermi.. è più "economico" che altro, e come non quotarti ;)
TJrc su Facebook

Immagine
Avatar utente
ramirez76
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 2270
Iscritto il: dom apr 06, 2008 10:00 pm

Messaggioda Josseff » mer gen 19, 2011 6:49 pm

certo che non sceglerei meno di porche per andare a fare la spesa se potessi :D

ma il punto in questo caso non è solo che costa infinitamente meno, ma che è abbastanza valido, ovvio è che un benzina di vecchia generazione che magari costa uguale non lo sceglierei, è questo il punto, io personalmente lo scelgo perchè lo reputo adatto anche se ovviamente non il meglio
Avatar utente
Josseff
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 673
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm

Messaggioda ramirez76 » gio gen 20, 2011 8:44 am

personalmnte (senza offesa eh...) preferisco il tuo adrenaline 110.. col suo bel YS (per il mio risaputo "debole" per i 4T :) ) .. poi si sa :

<object width="480" height="385"><param name="movie" value="http://www.youtube.com/v/bFYm4IpSX-Y?fs=1&hl=it_IT&rel=0"></param><param name="allowFullScreen" value="true"></param><param name="allowscriptaccess" value="always"></param><embed src="http://www.youtube.com/v/bFYm4IpSX-Y?fs=1&hl=it_IT&rel=0" type="application/x-shockwave-flash" allowscriptaccess="always" allowfullscreen="true" width="480" height="385"></embed></object>

:lol: :lol: :lol:
TJrc su Facebook

Immagine
Avatar utente
ramirez76
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 2270
Iscritto il: dom apr 06, 2008 10:00 pm

Messaggioda flyfabio62 » gio gen 20, 2011 11:55 am

Vedo con piacere che sono bastate poche righe per svegliare l'interesse per la F3A locale. :P
Potremmo parlare all'infinito sulle qualità di volo dei modelli: a parte il materiale che varia anche se dello stesso tipo (c'è legno e legno e fibra e fibra), la qualità di progettazione e l'assemblaggio (colle, perfezione negli incollaggi, oracover ecc. ecc.) ma c'è un aspetto molto importante secondo me e cioè il progetto comprendente i profili alari, la corda alare, forma della fusoliera che incide non poco nell'esecuzione dei programmi acrobatici moderni tanto che in questi ultimi anni le forme degli aeromodelli si sono (sempre secondo me) abbruttite ma necessarie per il loro tipo di volo.
E' ovvio che solo sperimentando di persona potremo capire le reali differenze. Personalmente al momento ho dovuto scgliere la formula dell"economia e buon gusto" optando per l'Element modificato in elettrico per conoscere e valutare la nuova motorizzazione elettrica che sicuramente agevola tante problematiche ma che può anch'essa riservare brutte sorprese se non utilizzate adeguatamente. :?
Visti i costi dei componenti della miscela soprattutto il nitrometano arrivato alle stelle :evil: (escludo la benzina verde che attualmente è la più economica) alla lunga la scelta dell'elettrico può portare ad economizzare i voli.
:) Buoni allenamenti :)
Fabio
Avatar utente
flyfabio62
Tenente
Tenente
 
Messaggi: 129
Iscritto il: sab feb 07, 2009 11:00 pm
Località: PALERMO

Messaggioda Roby » gio gen 20, 2011 2:04 pm

Vedo che la discussione ha preso piede.
Per quanto mi riguarda credo che l'elettrico abbia si tanti pregi ma anche qualche difetto che non è solo il costo...
Non ho mai pilotato modelli elettrici di grosse dimensioni ma posso certamente dire che lo stile di pilotaggio è completamente diverso da quello con un motore a scoppio.
Innanzitutto non è vero che le batterie erogano sempre la stessa potenza, anzi, più si scaricano meno potenza hanno al contrario di un motore a scoppio che eroga la stessa spinta dalla prima all'ultima goccia.
Per ovviare al problema baricentro basta mettere il sergatoio in un punto neutro...
Certo non hai il problema che il motore si deba carburare o che si possa spegnere in volo, ma vuoi mettere il suono stupendo dei motori a scoppio e la bellezza di atterrare, fare il pieno e ripartire?
E poi, quanti pacchi batteria ti servono per volare tutto il pomeriggio non stop? Almeno 4 o 5 e più di un carica batterie!!!
I costi così lievitano alle stelle anche perchè un pacco batterie rende per le prime 80/100 scariche ( e sono stato MOLTO generoso ) poi non hanno più la stessa efficenza e vanno cambiate!!!
Comunque, a prescindere da tutto, io ieri ho cominciato a spogliare l'ala per vedere il danno provocato e devo dire che è veramente di poca importanza. Mi toccherà fare un intervento chirurgico.. cosa fattibile in poche ore di lavoro...
Tra 2 settimane lo riporto in volo... spero...!
Ciao e buoni voli a tutti!
Roberto
Avatar utente
Roby
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 1065
Iscritto il: dom apr 06, 2008 10:00 pm
Località: MESSINA

Messaggioda Josseff » gio gen 20, 2011 5:47 pm

http://f3a.sakura.ne.jp/radiocontroll/s ... on_02.html


cmq a proposito di aerei in legno... i giapponesi sono pazzi :D c'è più meticolosità che in una riproduzione
Avatar utente
Josseff
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 673
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm

Messaggioda Roby » gio gen 20, 2011 7:27 pm

Senza parole!!!!!!!!!!!
Roberto
Avatar utente
Roby
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 1065
Iscritto il: dom apr 06, 2008 10:00 pm
Località: MESSINA

Messaggioda ramirez76 » gio gen 20, 2011 8:11 pm

non si finisce mai di imparare.. Stasera ho scoperto che i grossi elettrici hanno cali significati mano mano che si scaricano.. Sara.. Io non ho notato nulla anche se il mio non è che un misero 6celle..
TJrc su Facebook

Immagine
Avatar utente
ramirez76
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 2270
Iscritto il: dom apr 06, 2008 10:00 pm

Messaggioda Josseff » gio gen 20, 2011 8:53 pm

ramirez76 ha scritto:non si finisce mai di imparare.. Stasera ho scoperto che i grossi elettrici hanno cali significati mano mano che si scaricano.. Sara.. Io non ho notato nulla anche se il mio non è che un misero 6celle..



leggendo articoli vari sui mondiali dell'anno scorso, apprendevo che con parecchio vento gli eletrici avevano sofferto molto, dovendo tenere il "gas" durante il volo le batterie calavano prima e verso fine volo l'erogazione ne risentiva... vero è anche che in un anno le batterie sono migliorate molto
Avatar utente
Josseff
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 673
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm

Messaggioda ramirez76 » gio gen 20, 2011 10:00 pm

si ma siamo in casi limite... oh.. ma poi non è che mi dovete convincere.. sono gia cosciente della bonta dei 4t ma bisogna pure ammettere (e mi costa dirlo visto che non lo amo assai) che l'elettrico è moooooooooooooolto performante!!!! poi se vogliamo mettere tutti motori da 25 di nitro e poi lasciarli a casa per i costi di esercizio proibitivi... NO preferisco volare elettrico MA VOLARE!!!
TJrc su Facebook

Immagine
Avatar utente
ramirez76
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 2270
Iscritto il: dom apr 06, 2008 10:00 pm

Messaggioda Josseff » gio gen 20, 2011 10:17 pm

ma senza dubbio l'elettrico è il meglio, ma costa... i 4t da 25 di nitro, pure...

io quando ho comprato lo ys 110 ero consapevole del costo della miscela, non sapevo consumasse più del doppio di un os 120 quindi sicuramente sono pentito del'acquisto, ma ce l'ho ed ogni tanto lo uso, ma non mi diverto di più che con il dle
Avatar utente
Josseff
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 673
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm

Messaggioda flyfabio62 » ven gen 21, 2011 8:03 am

Salve ragazzi.
Vi vedo appassionati e quindi intervengo nuovamente. :)
Personalmente non ho preferenze assolute. Mi piacciono tutte gli aeromodelli con tutte le motorizzazioni infatti i miei modelli migliori attuali sono a scoppio ed a benzina. La scelta di quest'anno dell'elettrico è di fare una nuova esperienza visto che il 95% dei piloti F3A al mondo si sono convertiti in questa nuova configurazione (un motivo ci sarà!!!). Escludo il campione del mondo CPLR che continua a vincere con i suoi Yamada a scoppio ma saprete bene che alle spalle ha un supporto logistico totale dove l'unica cosa che non gli manca sono i motori e la miscela oltre naturalmente ai pollici ed indici!! Sulla bellezza del motore dò ragione a Roby ma in F3A la precisione delle figure prevalgono sul rumore (a differenza delle gare di riproduzione) . Una cosa che credo faccia un pò la differenza è che negli elettrici nelle discese il modello viene frenato, nello scoppio scende a velocità diversa che nelle salite. Inoltre con l'elettrico si gestisce meglio la velocità che la tendenza attuale vuole quasi da moviola. Cali di potenza, durata ecc delle batterie..... si vedrà in campo e poi riferirò le mie esperienze. Anche per quanto riguarda i costi mi sembra relativo parlarne: in aeromodellismo è meglio non fare conti in tasca perchè si perde letteralmente la testa e molte volte si va oltre le proprie possibilità.
Per intanto c'è voluta quasi una settimana di lavoro (disegni in AutoCad, diversi tentativi e sfridi vari di legname) per realizzare il supporto motore per l'elettrico sull'Element!! Meno male che nel modello c'è poco altro da fare altrimenti collauderei a fine campionato. :roll:
Buoni voli a tutti.
Fabio 8) 8)
Avatar utente
flyfabio62
Tenente
Tenente
 
Messaggi: 129
Iscritto il: sab feb 07, 2009 11:00 pm
Località: PALERMO

Messaggioda ramirez76 » ven gen 21, 2011 8:19 am

infatti (anche ieri dopo 3 voletti..) mi sono reso conto che è molto più gestibile velocità/traiettorie/precisione.. certo.. con dei buoni settaggi.. e un po di feeling/esperienza in più.. ci sono dei margini di miglioramento impressionanti.. per cui diciamo che il limite.. diventa solo del pilota e molto meno della macchina..
mettiamola cosi.. è come volare al simulatore (piaccia o no)..

ps
i giapponesi fanno un uso strano dei "giornaletti":):):):)
http://f3a.sakura.ne.jp/radiocontroll/s ... on_01.html
TJrc su Facebook

Immagine
Avatar utente
ramirez76
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 2270
Iscritto il: dom apr 06, 2008 10:00 pm

PrecedenteProssimo

Torna a Volo a scoppio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite

cron