cosa fare se si hanno problemi in volo

Il mondo dell'aeromodellismo in generale

cosa fare se si hanno problemi in volo

Messaggioda maverick » sab mar 21, 2009 8:07 pm

e un peccato quando per problemi il nostro modeelo va in terra e si fa in mille pezzi , modello motore elettronica haaaaa quanti soldi buttati , ma forse la soluzione c'è !!!!! sarebbe da sviluppare ...

http://www.youtube.com/watch?v=CAwET3Q9Og4
Cieli sereni Maurizio
Avatar utente
maverick
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 518
Iscritto il: lun apr 07, 2008 10:00 pm
Località: Giarre (CT)

Messaggioda Josseff » dom mar 22, 2009 9:03 am

si fa prima a fare di tutto per non avere interferente cervello-pollice

alle quote a cui voliamo noi difficilmente il peso portato in volo ad ogni volo giustificherebbe la scarsa probabilità di riuscita della cosa qualora ce ne fosse bisogno
Avatar utente
Josseff
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 673
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm

Messaggioda Clemente » dom mar 22, 2009 12:00 pm

Fesso fesso , come sistema non lo è...!! Certo per gli aeromodelli vista la scarsa quota che hanno non penso sia applicabile. Resta comunque una buona idea.
Ciao
Avatar utente
Clemente
Sottotenente
Sottotenente
 
Messaggi: 38
Iscritto il: lun apr 07, 2008 10:00 pm

Messaggioda ramirez76 » dom mar 22, 2009 12:05 pm

ma si in fondo sarebbe una chance in più di poter riportare il più possibile a casa.. Magari non x tutte le avarie.. Però x qualcuna sicuramente..
TJrc su Facebook

Immagine
Avatar utente
ramirez76
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 2270
Iscritto il: dom apr 06, 2008 10:00 pm

Messaggioda brigher » dom mar 22, 2009 3:09 pm

Un sistema simile è attualmente usato su alcuni ultraleggeri.

Ricordo che parecchi anni addietro, partendo dalla pista degli ULM sul torrente Agrò, vicino S.Alessio, andai in volo con un piccolo ultraleggero sul quale era montato, sul dorso dell'ala, un paracadute di emergenza.

Quando chiesi ragguagli al proprietario/pilota con cui andai in volo, mi disse che se fossimo stati costretti ad usare il paracadute :( ugualmente ci saremmo fatti del male, poichè la velocità di discesa si attestava in condizioni ottimali su 5m/s......e tenendo anche presente che noi eravamo legati ai seggiolini, se l'impatto fosse stato verticale non avremmo potuto ammortizzare con la flessione delle gambe l'eventuale schianto al suolo (come fanno cioè i paracadutisti) e esisteva il rischio che la violenza dell'impatto si sarebbe ripercossa sulla colonna vertebrale!!!!:( :( :(

Tutti questi dettagli il mio amico pilota me li disse solo dopo che atterrammo....e da allora in poi ho preferito volare esclusivamente con i piedi per terra!! :D :D
Avatar utente
brigher
Capitano
Capitano
 
Messaggi: 208
Iscritto il: lun apr 07, 2008 10:00 pm
Località: MESSINA

Messaggioda maverick » dom mar 22, 2009 6:13 pm

cominque non e la quota che fa aprire il paracadute funzionerebbe come i martin backer i seggiolini eiettabili, il modello bene o male ha sempre una sua velocita in volo o di catuta per porblemi basta sparare fuori il paracadute ed e fatta si apre e stende per la velocita di caduta o di volo non bisogna aspettare che si stenda, per aprirlo ci sono 100.000 modi semplici e poco costosi e soprattutto leggeri, poi con l'evoluzione ci si puo mettere un paracadute ad ala radiocomandato che ficata, e si atterra in pista lo stesso
Ultima modifica di maverick il lun mar 23, 2009 10:56 am, modificato 1 volta in totale.
Cieli sereni Maurizio
Avatar utente
maverick
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 518
Iscritto il: lun apr 07, 2008 10:00 pm
Località: Giarre (CT)

Messaggioda ramirez76 » dom mar 22, 2009 7:52 pm

se lo brevetti sarò il tuo primo cliente.:) dai forza.. Jonathan, lindinger, himodel! vi avviso.. Potete chiudere bottega.:-):-):-).:)
TJrc su Facebook

Immagine
Avatar utente
ramirez76
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 2270
Iscritto il: dom apr 06, 2008 10:00 pm

Messaggioda Josseff » dom mar 22, 2009 10:29 pm

ipotizzando che il paracadute lo si posizioni sul dorso dell'ala... bisogna pure essere certi che si "spari l'apertura" quando il modello non è in volo rovescio...

boh... la vedo improponibile
Avatar utente
Josseff
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 673
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm

Messaggioda maverick » lun mar 23, 2009 8:03 am

e chi l'ha detto che deve essere sparato dal dorso dell'ala, mm nooo il paracadute puo essere sparato da un posto sicuramente diverso da dove e sttaccato, poi ..sinceramente l'unica posizione critica per l'espulsione che vedo e la vite ...................
Cieli sereni Maurizio
Avatar utente
maverick
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 518
Iscritto il: lun apr 07, 2008 10:00 pm
Località: Giarre (CT)

Messaggioda 49esimo » lun mar 23, 2009 5:59 pm

...C'è da dire che se non avessimo idee strampalate, improbabili e spesso impossibili: non saremmo Aeromodellisti (!!)...
(il più grande fra tutti era Donatello Romano, da cui molti di noi hanno avuto l'onore di imparare)

Maurizio ha ragione, l' "emergenza" si può installare in molti modi (può anche sparare verso il basso !!)

Ma riguardo il suo utilizzo (anche sugli ULM) nutro i miei dubbi.

In queste settimane sto demolendo l' ULM di cui Eros cita l'epico volo (..) e proprio due domeniche fa ne ho smontato il paracadute. Volevo riutilizzarlo a bordo del mio canard = soldi per revisionarlo e cambiare la "velatura", aumento di peso in o.v., aumento della resistenza aerodinamica; nessuna certezza riguardo i risultati sperati in caso di bisogno..
E visto che il paracadute è utile solo ed esclusivamente quando il volo planato non è più possibile, ovvero per cedimento strutturale o effettiva mancanza di spazio per la manovra d'emergenza... io ne faccio a meno! (certo, dovrò evitare di staccare le ali in volo al mio velivolo e di sorvolare luoghi impervi senza una buona riserva di quota, dite che si può fare? ;) )
E poi, tutto quello che non c'è: non si rompe!!

Cmq, sarebbe interessante vederne una in miniatura su un aeromodello.. (basterebbe un "pod" esterno che si apra a "valva" espellendo con una molla il fagottino, opportunamente piegato...)

Buoni atterraggi a tutti voi.

Aurelio.
Avatar utente
49esimo
Sottotenente
Sottotenente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm
Località: Messina

Messaggioda EnzoSidoti » lun mar 23, 2009 9:56 pm

Non capisco perchè tutte queste seghe mentali.........
Quando arriva il momento non c'è soluzione che tenga...........
............mettete la mano al portafoglio e compratevene un altro.......
...........non stressatevi gli ultimi neuroni sani che vi sono rimasti in quella cosa grigia che alcuni chiamano "cervello" :roll: :roll: :roll: :roll: :wink: :wink: :wink:
Avatar utente
EnzoSidoti
Capitano
Capitano
 
Messaggi: 161
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm
Località: Oliveri ( ME )

Messaggioda EnzoSidoti » lun mar 23, 2009 10:05 pm

Questo è proprio di questa sera...............
...............contro il destino nulla si può ...........
..............altro che paracadute !

http://www.youtube.com/watch?v=2JUkVOC3VGw
Avatar utente
EnzoSidoti
Capitano
Capitano
 
Messaggi: 161
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm
Località: Oliveri ( ME )

Messaggioda maverick » mar mar 24, 2009 7:56 am

ciao enzitto, che atterraggio di merda nel filmato , haha assomiglia ai miei ultimamente hehe , .... per l'idea del paracadute non sò seghe mentali ... è per fare due chiacchiere sul forum e poi..... considerato che con l'avvento de sti super modelli chinesi a due euro, che ogni tanto se perdono pezzi in volo, pensare a un sistema per limitare danni al motore e elettronica non sono proprio come se dice a Roma pippe mentali anzi ........il paracadute dovrebbe avere la funzone di limitare la velocita di caduta e i danni , una discesa frenata non è davvero come una caduta libera...... certo la mano se deve mette lo stesso al portafolgio ma forse se riescono a tira fori meno verdoni .

sono daccordo anche con 49 esimo da ex pilota civile quale sono, ..... finche ce so le ali, scendo con l'aereo e piu sicuro del paracadute, ma qui parliamo di casi estremi, ramirez ne sa qualcosa sè persa un'ala in volo, e ha buttato oltre al modell ache il suo os 70 spaccato a metà ... forse con il paracadute si sarebbe salvato almeno il motore.

per cui si dovrebbe considerare per estreme emergenze e non per atterraggi per chi non sa atterrare heheh

49esimo che ne pensi di una cartuccia da caccia con carica ridotta e senza pallini che e leggerissima che spara fuori il paracadute dal modello tipo airbag da un tubo in alluminio o carbonio mica male no ( o una cartuccia 22 a salve ).. heheh non si rovina l'aerodinamica tutto interno e apertura assicurata tutto controllato da una seconda ricevente micro per ovviare agli eventuali problemi della principale.

oppure per i casi estremi solamente si puo inserire all'interno dell'ala cosi in caso di distacco di una ,sarebbe espulso automaticamente uscendo dall'ala che si e persa .. e bla bla bla di sistemi se ne possono pensare a mialgiaia. e ... non fate fumare troppo i cervelli hehhehe
Cieli sereni Maurizio
Avatar utente
maverick
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 518
Iscritto il: lun apr 07, 2008 10:00 pm
Località: Giarre (CT)

Messaggioda 49esimo » mar mar 24, 2009 3:39 pm

8O !
ma quale carica esplosiva? ...tanto varrebbe sparargli un colpo di fucile appena perso il controllo del modello!!
Noooo... E poi la leggerezza prima di tutto!!
Basterebbe una "molletta" da due grammi che espella l'emergenza...la corrente d'aria e la giusta conformazione del paracadute farebbero il resto..
Cmq...se qualche intraprendente amico prepara il paracadute io ho già il modello adatto per validare il progetto (ne prendo uno ad un certo mio amico : E.B., per non fare nomi :wink: ) e lo "immoliamo" al progresso tecnologico....
Allo stimato amico Enzo Sidoti (che saluto caramente) voglio far notare che chi ha immaginato per la prima volta di fare volare un eli-Rc doveva sicuramente essere un "pipparolo" molto più fantasioso di tutti noi messi assieme...eppure...
Ma queste chiacchiere alla fine servono solo per tenerci in contatto e per dire a volte anche qualche "stramberia" aggratis , e benedetta la creatività!!

Un affettuoso saluto a tutti, in particolar modo al nostro sponsor(E.B.) :lol:

Aurelio
Avatar utente
49esimo
Sottotenente
Sottotenente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm
Località: Messina

Messaggioda maverick » mar mar 24, 2009 3:47 pm

e si hai propio ragione, ora vediamo per il paracadute , cosi ci deivertiamo un po ..pensa se poi funziona sul serio haahha, ma mi chiedo ?? che grandezza deve avere il parachute per circa 3 o 4 kili ?????? qualcuno ne sa qualcosa ??
Cieli sereni Maurizio
Avatar utente
maverick
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 518
Iscritto il: lun apr 07, 2008 10:00 pm
Località: Giarre (CT)

Messaggioda 49esimo » mar mar 24, 2009 4:04 pm

Avatar utente
49esimo
Sottotenente
Sottotenente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm
Località: Messina

Messaggioda EnzoSidoti » mar mar 24, 2009 8:46 pm

49esimo ha scritto:8O !

Cmq...se qualche intraprendente amico prepara il paracadute io ho già il modello adatto per validare il progetto (ne prendo uno ad un certo mio amico : E.B., per non fare nomi :wink: ) e lo "immoliamo" al progresso tecnologico....
Allo stimato amico Enzo Sidoti (che saluto caramente) voglio far notare che chi ha immaginato per la prima volta di fare volare un eli-Rc doveva sicuramente essere un "pipparolo" molto più fantasioso di tutti noi messi assieme...eppure...
Ma queste chiacchiere alla fine servono solo per tenerci in contatto e per dire a volte anche qualche "stramberia" aggratis , e benedetta la creatività!!

Un affettuoso saluto a tutti, in particolar modo al nostro sponsor(E.B.) :lol:

Aurelio


Dottore Aurelio i miei rispetti.........
.... ma dimmi qual buon vento ti porta da queste parti ?????????

Non è che per caso sei arrivato con uno di quei paracadute ??? :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:


Perchecacchio non riprendi a VOLARE ( con il telecomando intendo non con le parole!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!).

Ciauz.
Avatar utente
EnzoSidoti
Capitano
Capitano
 
Messaggi: 161
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm
Località: Oliveri ( ME )

Messaggioda maverick » mar mar 24, 2009 9:47 pm

allora comincio a cucire hehheh
Cieli sereni Maurizio
Avatar utente
maverick
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 518
Iscritto il: lun apr 07, 2008 10:00 pm
Località: Giarre (CT)

Messaggioda 49esimo » mer mar 25, 2009 9:17 am

Rispondo ad Enzo,
in effetti mi ero già posto la domanda :wink: ... Ed infatti, ho ripreso a volare! ma dando la precedenza alla cloche che non agli stick della radio...(il forum mi è utile per stare in contatto con "gli amici" pur non venendo a "Sanperi")

Aggiungo anche, che campo di volo di Fiumefreddo mi chiedono spesso dell'emblema che sfoggio sul mio gilet "volo club fenice", a tutti loro confesso, che mi sento di essere più orgoglioso di essere uno di voi che non uno di loro!
Sono stato prima di tutto allievo di Donatello Romano e quindi aeromodellista, solo poi pilota scavezzacollo!!

Un salutone
Avatar utente
49esimo
Sottotenente
Sottotenente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: mar apr 08, 2008 10:00 pm
Località: Messina

Messaggioda maverick » mer mar 25, 2009 3:18 pm

49esomo o..... io sono a giarre e vengo spesso li a fiumefreddo, conosco al campo cavallaro che ha l'utlktraleggero e bellia sta semore buttato li prob li conosci. ..sicuramente ci conosciamo non riesco a farti presente azz sarà l'età hahha
Cieli sereni Maurizio
Avatar utente
maverick
COLONNELLO
COLONNELLO
 
Messaggi: 518
Iscritto il: lun apr 07, 2008 10:00 pm
Località: Giarre (CT)

Prossimo

Torna a Aeromodellismo in generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron